Tutto viene fatto a estro ai Rusteghi: tra le ditte con cui lavoro vorrei mettere in evidenza due prodotti.

Utilizzo il Brie de Meaux:

ha origine a Parigi, nell’Ile-de France. Assaggiare il Brie de Meaux, formaggio di latte crudo di mucca, a pasta molle, dalla crosta fiorita con una fine lanugine bianca,è come invitare il “formaggio dei re” alla vostra tavola! Si tratta di un cilindro piatto la cui percentuale di materia grassa è del 45%.

Il Brie de Meaux si distingue per la pasta giallo-paglierino chiaro, la consistenza cremosa, morbidissima ma non fluida, il bouquet dall’aroma intenso che gratifica l’olfatto e, per il piacere del palato, il fine sapore di nocciola. “Si accompagna a vini rossi, nervosi e fruttati come i Borgogne, o carnosi e intensi come i Bordeaux. Attualmente, la sua zona di produzione si estende sull’intera parte orientale del bacino parigino. Il formaggio ha saputo conservare le tradizioni della produzione contadina: la stagionatura è lenta e regolare per un minimo di quattro settimane, durante le quali viene rigirato manualmente diverse volte.

Il formaggio della “regione di Brie” sembra fosse noto fin dall’epoca di Carlo Magno, che ne fu grande estimatore. Anche Enrico IV pare fosse solito spalmarlo sul pane… Fu nel 1814, durante il celebre Congresso di Vienna, nel corso di una cena organizzata da Talleyrand in cui tutti gli ambasciatori erano stati invitati a presentare un formaggio di loro scelta proveniente dal paese natale, che il brie ricevette la suprema consacrazione e meritò l’epiteto di “re dei formaggi” e di “formaggio dei re”.

e il Malga San Damiano Val Morel BL:

questo formaggio viene prodotto nella latteria di Valmorel che è situata nella frazione omonima dalla quale prende il nome in comune di Limana all’altitudine di 800 metri. Qui tra i prati ed i pascoli decantati dallo scrittore Dino Buzzati è rimasta una delle pochissime latterie  in provincia di Belluno, a mantenere il metodo del “funzionamento “turnario”: raccoglie cioè il latte conferito dai soci, e restituisce loro i prodotti caseari derivati dalla trasformazione. Il  Malga San Damiano Val Morel è una delle punte di diamanti dei Rusteghi, da gustare in osteria, a Venezia, con un ottimo vino e dell’ottimo pane!
La latteria di Valmorel è sorta nel 1939 e continua tuttora la tipica lavorazione “a latte crudo”: garantisce cioè un formaggio di latteria artigianale e unico, collegato giornalmente alle qualità del latte.

Faccio io tutte le salse usando anche, tra l’altro, prodotti doc come le acciughe del Cantabrico (Nardin, Yurrita) e le acciughe San Filippo.